Ma mi faccia il piacere | 17 luglio 2023

di Marco Travaglio Il bello della Giustizia/1. “Non commento il Fatto quotidiano per ragioni estetiche” (Carlo Nordio, FdI, ministro della […]

di Marco Travaglio

Il bello della Giustizia/1.
“Non commento il Fatto quotidiano per ragioni estetiche” (Carlo Nordio, FdI, ministro della Giustizia, 12.7).
Ha parlato Brad Pitt.

Il bello della Giustizia/2.
“Nordio grande ministro” (Salvatore Baiardo, condannato come favoreggiatore dei boss Graviano, TikTok, 12.7).
Sono soddisfazioni.

Trentatrè trentini.
“Entro una settimana l’emergenza sarà superata. Ma per raggiungere l’eccellenza, perché Roma sia pulita come merita, come un borgo del Trentino, ci vorranno un paio di anni” (Roberto Gualtieri, sindaco Pd di Roma, 18.7.2022).
Ne manca uno, ma ci siamo quasi.

Zac!
“La castrazione chimica per pedofili e stupratori è una storica battaglia della destra, dimenticata nel decreto sicurezza del governo. Per questo Fratelli d’Italia l’ha ripresentata con un suo emendamento” (Giorgia Meloni, FdI, 3.11.2018).
“Per far approvare la castrazione chimica chiamiamola ‘scelta temporanea di azzeramento della libido’” (Ignazio La Russa, FdI, Secolo d’Italia, 5.4.2019).
Pare che, a scanso d’equivoci, Leonardo Apache abbia fatto sparire da casa tutte le forbici.

Idem Santanchè.
“Sono certa della buona fede della Idem ma le dimissioni sarebbero auspicabili. Serve atto di responsabilità: politica deve dare l’esempio” (Giorgia Meloni, leader FdI, 20.6.2013).
Come passa il tempo.

Agenzia Sticazzi.
“Mi nutro di fatica fisica e sport e adoro parlare con la gente… Sono figlio di mio padre” (Pier Silvio Berlusconi, lettera a Repubblica, 29.6).
Mo’ me lo segno.

L’intenditore.
“Concorso esterno in associazione mafiosa. Il reato che non c’è. Anche Falcone aveva molti dubbi” (Piero Sansonetti, Unità, 14.7).
Infatti fu il primo ad applicarlo nella sentenza-ordinanza del maxiprocesso-ter a Cosa Nostra il 17 luglio 1987.

Lo storico.
“Sul patto tra il Cav. E Cosa Nostra non c’è una prova” (Salvatore Lupo, storico, intervista al Foglio, 14.7).
A parte la sentenza definitiva della Cassazione del 9 maggio 2014 che condanna irrevocabilmente Marcello Dell’Utri per concorso esterno in associazione mafiosa: “Tra il 16 e il 29 maggio 1974 veniva concluso l’accordo di reciproco interesse tra Cosa Nostra, rappresentata dai boss mafiosi Stefano Bontate e Mimmo Teresi, e l’imprenditore Silvio Berlusconi”.

Via B. angolo via Betulla.
“Sindaco Sala, ci ripensi. Via Berlusconi si può fare” (Renato Farina, Libero, 11.7).
Suona bene: via Berlusconi.

Nostradamus.
“Il telefonino di La Russa jr. non verrà sequestrato” (Messaggero, 14.7 mattina).
“La Russa, la procura di Milano sequestra il cellulare del figlio Leonardo” (Messaggero, 14.7 sera).
Senza parole.

Etica etrusca.
“Boschi: ‘La doppia morale rende Meloni come Grillo’” (Repubblica, 11.7).
C’è chi ce l’ha doppia e chi non ce l’ha proprio.

Chi offre di più?
“Le stime parlano di 200 mila soldati russi morti in Ucraina” (Stampa, 20.2).
“50.000 morti russi” (Anna Zafesova, Stampa, 11.7).
Sembra ieri che erano il quadruplo.

Accontentatelo.
“Salario minimo. La soglia di 9 ero l’ora è alta e sbagliata nel metodo” (Luciano Capone, Foglio, 11.7).
Idea: pagare Capone 8,9 euro l’ora, se non sono troppi.

Reati inutili.
“Strage di Erba: ‘Olindo e Rosa innocenti’, Tarfusser chiede di riaprire il caso” (Repubblica, 15.4).
“Cuno Tarfusser: ‘Concorso esterno e abuso d’ufficio? Reati inutili: giusto cambiare” (Giornale, 15.7).
Ma pure la strage.

Imputati inutili.
“La vera separazione delle carriere che serve non è tra pm e giudici, ma tra giudici bravi e giudici incapaci. Per questo noi del Riformista lottiamo. Lo facciamo anche a costo di sacrifici personali. Ieri ho ricevuto l’ennesima condanna alle spese da parte della solita giudice NoVax e NoWiFi: la dottoressa Zanda, casualmente di Firenze… Condannato da una giudice che non rispetta le leggi. Non è magnifico?” (Matteo Renzi, Riformista, 15.7).
È magnifico il fatto che il direttore editoriale di un giornale, casualmente di Firenze, si rivolga al Tribunale di Firenze per chiedere 2 milioni a un giornale (la Verità), un giudice di Firenze gli dia torto in base alla legge e quello piagnucoli perché scambia la soccombenza per una condanna e soprattutto perché l’ha giudicato un giudice di Firenze.

Il titolo della settimana/1.
“La storia di Forlani ci ricorda cosa sono le vere persecuzioni giudiziarie” (Sergio Soave, Foglio, 8.7).
Nel senso che confessò la maxitangente Enimont e fu condannato fino in Cassazione.

Il titolo della settimana/2.
“Pierferdinando Casini: ‘Forlani ha pagato per tutti’” (Giornale, 8.7).
Quindi c’entrava pure Casini?

Il titolo della settimana/3.
“Tajani, ‘campagna acquisti’ per la futura Forza Italia. Tra le ipotesi anche nomi M5S” (Corriere della sera, 14.7).
Sempre per pulire i cessi a Mediaset?

Il titolo della settimana/4.
“Ma c’è sempre un fascista che gli scappa il braccio teso…” (Piero Sansonetti, Unità, 13.7).
Ma ora l’Unità è un giornale straniero?

Il titolo della settimana/5.
“Biden su Kiev: ‘Non vacilleremo’” (Messaggero, 13.7).
Poi si schianta al suolo.

Il Fatto Quotidiano, 17 luglio 2023

Visited 86 times, 5 visit(s) today